Ristorante Club 56

Ristorante CLUB 56 a La Maddalena

Ristorante
Club 56

[enamco-contest-2022 rating=”1″]

Ristorante Club 56

Ristorante Club 56

di
Tiziana Sorba

Via Ferruccio, 6
07024 La Maddalena (SS)

prenotazioni: 0789 738040

Bistrot/piccola ristorazione, piatti tipici di mare, con specialità di Cozze in varie salse (Moules et frites) e patatine fritte alla Belga e ottimi vini e drinks.
Ambiente confortevole, tavoli interni ed esterni. Situato nel centro storico tra la piazza del Comune e La Chiesa.

Il Ristorante CLUB 56 partecipa al contest “Food for Change: A Tavola con Garibaldi” nell’ambito di Giugno Slow 2022 a La Maddalena.

Il ristorante CLUB 56 aderisce quest’anno al contest FOOD FOR CHANGE – A TAVOLA CON GARIBALDI dedicato alla memoria di Garibaldi e al cibo “buono, pulito e giusto” promosso da Slow Food

Fedele al principio di morigeratezza e semplicità del Generale, il menù proposto utilizza prodotti del territorio, ove possibile direttamente di La Maddalena, come le erbette, coltivate da un amico nel suo orto: il prezzemolo, il basilico (i semi piantati provengono da Genova Pra e sono DOP), la rucola, la mentuccia.
Il pane è prodotto presso il l’Antico forno di Maruseddu e i canestrelli sono prodotti dalla pasticceria di Biosa.
I vini proposti in abbinamento sono dei vermentini di Gallura DOCG e per il dessert scegliamo la Malvasia.

ANTIPASTO:
BRANDACUJUN o BRANDALI
Crostoni di pane casereccio abbrustoliti nel burro con baccalà mantecato, patate con olio prezzemolo aglio,
accompagnati da bocconcini di peperoni arrostiti e farciti con acciughe
Costo Antipasto € 14.00

PIATTO PRINCIPALE:
MINISTRONE ALLA GENOVESE
Minestrone alla genovese con verdure fresche di stagione e pesto alla genovese fatto in casa
Costo Piatto Principale € 14.00

DESSERT:
Canestrelli e malvasia di Bosa
Costo Dessert € 6.00

Costo totale : € 34.00

Vini in abbinamento:

Spera – Vermentino di Gallura DOCG
22 euro bottiglia 0,75 cl
4 euro calice

Karagnanj – Vermentino di Gallura DOCG
32 euro bottiglia 0,75 cl
6 euro calice

Ingredienti usati nelle preparazioni

BRANDACUJUN BRANDALI
Pane casareccio da forno Maruseddu di La Maddalena; burro Arborea; aglio rosso, patate e peperoni da negozio di ortofrutta l’Ortolano di La Maddalena, prezzemolo da orto privato, olio evo San Giuliano, latte Arborea, baccalà e acciughe dal mercato rionale di La Maddalena.

MINESTRONE ALLA GENOVESE
Verdure fresche di stagione da ortofrutta l’Ortolano di La Maddalena, pesto alla genovese (basilico coltivato in orto privato, pinoli de pecorino dall’Ortolano, olio evo San Giuliano.

DESSERT
I canestrelli sono prodotti dalla pasticceria di Biosa di La Maddalena

 

Scelte virtuose

Il menù è stato scelto per non avere sprechi.
Gli scarti delle verdure vengono dati a George l’asino del nostro vicino di casa!

Il 14 luglio si è conclusa la prima fase, caratterizzata dal voto popolare in presenza e online, del contest “Food fo Change: A Tavola con Garibaldi” e l’Organizzazione di Giugno Slow ha reso nota la lista dei ristoranti (questo ed altri 4) che passano alla fase finale, di valutazione da parte della giuria di qualità, .

Lunedì 19 Luglio la giuria di qualità è passata ad assaggiare i menù dei primi cinque classificati.

Il 21 luglio la Giuria di Qualità ha infine designato i vincitori.

La Perla Blu si è classificata al secondo posto!!!

Prodotti utilizzati nelle preparazioni

Seppia, pescatori porto di Cala Gavetta;
Bottarga di muggine, prodotto dall’azienda Sarda Affumicati, Buggerru (CA);
Piselli, prodotto acquistato al mercato settimanale, proveniente dal Sulcis Iglesiente;
Nero di seppia, per utilizzare una parte della seppia che diversamente verrebbe scartata, dal pescato locale;
Baccalà;
Pane carasau, utilizzato per la panatura Panificio Mellino, Bitti;
Pescanoce, prodotto acquistato da filiera sarda al mercato settimanale;
Ricotta di pecora, Caseificio l’Armentizia Caseificio, Siniscola (Nu);
Cialda caffè, recupero di parte di scarto del caffè;
Pompia, Azienda Agricola Loi Corona, Loc. Murtas Artas, Siniscola (NU), Biologico;
Miele artigianale, prodotto da Mamalu, prodotto Siamanna e Zerfaliu, Oristano;
Infatata – Malvasia secca. Salina IGP Lipari, Biologico, Vino elenco Slow Wine;
Joaquin dall’Isola-Campania Bianco IGT, Uve coltivate sull’isola di Capri, vitigni in conversione biologica,
lieviti autoctoni e nessun controllo della temperatura, raccolta solo manuale, nessuna tecnologia, da … viticoltura eroica.

 

Scelte virtuose

Il nero di seppia viene utilizzato per preparare la cialda al nero, permettendo anche una valorizzazione cromatica del piatto.
I fondi del caffe che rimangono dopo la preparazione dello stesso, vengono utilizzate nel dessert per insaporire delicatamente la ricotta, piuttosto che essere smaltiti.
Incentivo all’utilizzo della doggy-bag.
Utilizzo di prodotti di prossimità (entro 50 Km): seppia, nero di seppia
Gran parte dei detergenti utilizzati sono certificati biologici e dotati di ricarica.
La fornitura di energia elettrica proviene per circa il 38% da fonti rinnovabili.
Abbiamo eliminato totalmente la plastica, passando, per l’asporto, a stoviglie ecologiche.
Proponiamo menù con portate ridotte per anziani e bambini, per evitare spreco.
In caso di banchetti o buffet, il cibo in eccedenza viene dato a persone bisognose .
Le rimanenze invece a chi si occupa di canili e gattili.

A Tavola con Garibaldi 2022

La rivoluzione comincia a tavola

…ogni rivoluzione parte da dei contest…attori… ecco i nostri!

Giugno Slow La rivoluzione comincia a tavola

Giugno Slow 2022